pietroleccese

Si è’ tenuta a Matera, dal 15 al 17 settembre, la diciassettesima conferenza internazionale della sindrome di Behçet con a capo il prof. Ignazio Oliveri, tra i massimi esperti della patologia, primario del reparto di reumatologia dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza e del Madonna delle Grazie di Matera. Il convegno ha visto la presenza di numerosi ricercatori provenienti da tutto il mondo, altresì’, la presenza di numerose autorità’ ed istituzioni quali: il Direttore dell’Asm materana dott. Pietro Quinto, il Prefetto di Matera, il Sottosegretario alla Sanità Filippo Bubbico, il Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella. Tra i ricercatori spicca il nome del dott. Pietro Leccese il quale, a poco meno di trentasette, anni diviene membro del Consiglio della Società Internazionale Malattia di Behçet. La malattia e’ una patologia di origine autoimmune che interessa articolazioni, cute, sistema nervoso centrale e gastrointestinale. Secondo Hermann Hesse “La gioventù si conclude quando finisce l’egoismo; la maturità inizia quando si vive per gli altri.”

Forse, il ricercatore lucano, Pietro Leccese, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’ Universita’ Politecnica delle Marche, ha dismesso i panni della gioventù molto presto considerato che, a meno di trentasette anni, diviene membro della SIR e dell’International Society of Behcet’s Disease. Il dott. Pietro Leccese collabora con numerosi ricercatori provenienti da tutto il mondo. Altresi’, e’ Dirigente Medico, al San Carlo di Potenza, presso l’Unita’ Operativa Complessa di Reumatologia. Professionale e poco incline agli svaghi se non ai viaggi e alla cucina, il dott. Leccese coltiva la passione per la medicina sin da piccolo. Leccese non perde mai la lucidità neanche quando i nonni materni si ammalano e gli presta assistenza non solo dal punto di vista affettivo. Poco dopo la maturità tenta il test d’ingresso per la facoltà di medicina ma il destino gli è avverso. Il tempo ed il ricorso al Tar gli danno ragione perché oggi Leccese rappresenta l’ Italia in una delle battaglie più dure come la ricerca scientifica in campo medico. È cosa nota che alcuni atenei italiani siano stati coinvolti in bufere giudiziarie a causa di anomalie riscontrate nella valutazione dei test d’ingresso. Il dott. Leccese è autore di numerose pubblicazioni comprendenti lavori in extenso su Riviste Internazionali con impact factor.

Annunci