Ancora una volta siamo a commentare negativamente lo scippo del PD-PartitoRegione ai danni di Matera e del materano con l ‘approvazione di un Ordine del Giorno in Consiglio Regionale con cui si chiede l organizzazione del prossimo capodanno RAI a Venosa .

Ricordiamo ai cittadini a futura memoria che la Regione inspiegabilmente modificò l’ originaria decisione di svolgere il capodanno a Matera per 5 anni e che dopo la prima ed unica edizione modificò la delibera per farlo divenire itinerante o meglio itinerante nella provincia di Potenza . Infatti la seconda edizione si è tenuta a Potenza ,la terza a Maratea ed ora ,con questo ordine del giorno ,per il terzo anno consecutivo , si fa rimanere in provincia di Potenza per accontentare i notabili locali del pd ed suoi pochi alleati .

Scelte dettate solo dall’antico modo di rastrellare disperatamente un consenso elettorale alle vecchia maniera senza tener conto nè dell’ interesse generale né tan poco di quelle ovvie considerazioni oggettive e di buon senso.

Nemmeno si è tenuto nel debito conto le richieste condivisibili del ” movimento civico “ del metapontino che legittimamente chiedeva alla Regione di svolgere quest ‘anno il capodanno RAI a Policoro.

Richiesta sostenuta anche da Matera si Muove convintamente in considerazione del fatto che il metapontino con Matera rappresentano da soli il 90 % del pil turistico regionale e che debbano necessariamente muoversi insieme per consolidare un offerta turistica più strutturata e diversificata .

Il nostro movimento civico materano ,pur ribadendo lo scippo perpetuato 2 anni fa alla città di Matera, sposava e sposa pienamente la legittima rivendicazione di Policoro essendo consapevoli e convinti che anche la Città di Matera non può che trarne beneficio da un sistema turistico che si caratterizzi con un offerta turistica rafforzata dal connubio Cultura –Sassi e Mare per il”post 2019” .Il salento del resto docet !Ma si sa, Il Pd partito Regione, con i sui complici piddini materani silenti ,ancora per pochi mesi ,continua a depredare Matera ed il materano.

MATERA SI MUOVE – MT 30 05 2018

Annunci