Vai al contenuto
Annunci

DONNA AGGREDITA PIU’ VOLTE. I CARABINIERI ARRESTANO IL MARITO

POLICORO: Nella tarda mattinata di ieri, 30 luglio 2018, a seguito di una segnalazione giunta sul numero di emergenza 112, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Policoro sono intervenuti presso l’abitazione di due coniugi, di nazionalità albanese, dove era in corso un’accesa lite scaturita per futili motivi. Immediatamente gli operanti bloccavano l’uomo che poco prima aveva percosso la moglie, l’aveva minacciata di morte ed aveva tentato di colpirla con due coltelli da cucina. A difendere la donna anche i figli minori, di 7, 14 e 15 anni, che avevano assistito all’aggressione e contro cui il padre era pronto a scagliarsi. Provvidenziale l’intervento dei militari che riportavano alla calma la situazione e soccorrevano la vittima, che riportava lievi lesioni. La donna, 36enne, dopo le necessarie cure, è stata accompagnata in caserma ed al sicuro dal pericolo rivelava agli uomini dell’Arma di aver subito nel tempo diversi episodi di maltrattamento, con aggressioni fisiche e verbali, minacce ed offese. Così anche la sera del 29 luglio era stata aggredita dal marito, a testimonianza di un’escalation di violenza che avrebbe potuto portare ad un drammatico epilogo. L’uomo, C.A., di 46 anni, è stato, pertanto, arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza privata ed accompagnato presso la casa circondariale di Matera a disposizione dell’A.G. del centro lucano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: